Italian English French German Spanish

carbonesca.it

LO STEMMA

Il primo stemma della Pro Carbonesca Il primo stemma della Pro Carbonesca

Lo stemma della Pro Carbonesca raffigura tre colli sormontati ciascuno da una stella; nella parte inferiore al centro, in carattere maiuscolo, vi è una "C" indicante Carbonesca e tutt'intorno leggasi: "Associazione Turistica ProCarbonesca". I tre colli vogliono simboleggiare i luoghi più rappresentativi e ricchi di storia della zona: CARESTO, il COLLE e MONTECARLO, in mezzo ai quali è collocata Carbonesca.

IL CASTELLO DI CARESTO: "Castrum Caresti", di origini antichissime, fu ricostruito nel 1352 dopo la distruzione avvenuta nel corso degli scontri che decretarono Giovanni di Cantuccio Gabrielli tiranno di Gubbio. Il Ciatti sostiene un fantasiosa tesi secondo la quale dei liguri, sopravvissuti alla battaglia di Statellate, sarebbero stati venduti ai perugini, inviati nella zona sovrastante il Chiascio e impegnati in lavori forzati in colonie agricole (G.Bensi, Il Castello di Casacastalda e la sua Pieve, '74, p.25).

IL COLLE: sede dell'antica fattoria del "Castrum Magrani", costituiva il centro lavorativo a cui facevano riferimento i contadini della tenuta. Ricordiamo che "insieme" al Castello di Colpalombo, alla Torre di Carlo, al Castello di Caresto, al palazzo fortificato di S.Stefano in Arcellis, il fortilizio di Magrano costituì per Gubbio nel periodo Medievale il fulcro della difesa del settore sud-est (P.L. Menichetti, Castelli, Palazzi fortificati, Fortilizi, Torri di Gubbio dal sec. XI al XIV, 1989, pag. 191).

MONTECARLO: a "Turris Caroli", doveva esserci una stupenda torre di cui restano oggi numerose pietre ammassate contenenti fossili bivalvi e oggi utilizzato come vigna e oliveto.

(Tratto da "VENT'ANNO DOPO... 1975-1995", numero unico edito dalla Associazione Turistica Pro-Carbonesca pubblicato il 30 luglio 1995)

 

ALTRI STEMMI:

Fino all'anno 2009 Dall'anno 2010 ad oggi

Video Gallery

Foto Gallery

Meteo